Andrea Ribaldone

IMG_3130

Andrea Ribaldone

Classe 1971, a metà degli anni ’90 abbandona Milano per trasferirsi in Piemonte, nei luoghi di origine del padre, dove la passione per la cucina trasmessagli dalla madre e dal nonno, lo mette sulla strada del Maestro Riccardo Aiachini. Dopo un’importante esperienza in Francia, nel ristorante Lucas Carton del celebre chef Alain Senderens, inizia un percorso di ricerca della qualità ottenendo, al ristorante La Fermata, nel 2003, la sua prima Stella Michelin. Dal 2012, è executive chef di Eataly Tokyo e consulente per diverse strutture ricettive e importanti resort, nell’ambito delle attività della società di management per la ristorazione di cui è presidente. Nell’estate del 2014, apre quello che ad oggi è considerato il suo ristorante, I Due Buoi di Alessandria, premiato con la Stella Michelin nel Dicembre 2015.

Ha, inoltre, guidato  per tutto il periodo di Expo Milano il ristorante Identità Expo San Pellegrino in collaborazione con Magenta Bureau, società detentrice del marchio Identità Golose, fondata da Paolo Marchi e Claudio Ceroni.

Con la sua cucina punta ad offrire un’esperienza che permetta di comprendere che i suoi piatti celano rispetto per la materia prima, ricerca puntuale nelle preparazioni, tecnica e, insieme, creatività e sperimentazione.

Identità EXPO

Expo 2015, l’Esposizione Universale torna in Italia con un tema attuale, delicato: “nutrire il pianeta”, il cibo come risorsa su cui riflettere coscientemente. I Due Buoi ci sono, e con un ruolo importante.
Andrea Ribaldone per sei mesi è anche lì, come executive chef del temporary restaurant “Identità Expo”, e la sua brigata ne ha “invaso” le cucine.
Lungo il meraviglioso Decumano di Expo 2015, tra il padiglione della Thailandia e quello della Malesia, si trova “Identità Expo”, non solo un ristorante ma un format sul modello di Identità Golose, congresso di cucina internazionale ideato da Paolo Marchi. Oltre 200 grandi chef di tutto il mondo, a rotazione, propongono la propria idea di cucina e alimentazione; pensare che è lo staff de I Due Buoi a lavorare spalla a spalla con questi grandi maestri fa orgogliosamente girare la testa.
C’è di più. Nelle cucine de I Due Buoi è nato il piatto simbolo di Identità Expo, lo “Spaghetto Milano”, comparso anche sul New York Times: uno spaghettone, emblema della cucina italiana mantacato con una crema ottenuta frullando un risotto alla milanese, a cui non può mancare il ragù di ossobuco; lo spaghetto è sempre presente nel “Menu Fuori Orario” di Identità Expo, periodicamente anche @ I Due Buoi.

idexpo-istituzionale
17_DSC6550
_DSC4429

La cucina

La cucina di Andrea Ribaldone parte dalla scelta della migliore materia prima, dalle ricette del territorio tradizionali, che grazie al suo estro e alla sua preparazione sono rivisitate con fantasia. Lo chef definisce la sua una cucina “solare”. Ogni alimento è scelto con cura selezionando i fornitori che devono provenire tutti dal territorio.

Ribaldone e La prova del cuoco

Per anni ha partecipato come cuoco fisso al celebre programma di Rai Uno “La Prova del Cuoco” che gli ha permesso di farsi conoscere ed amare dal grande pubblico, conducendo anche la sua rubrica settimanale di cucina.

Ribaldone Prova del cuoco